BIRDING


progetto Animal Art
durata 40 min
danza e voce: Charlotte Zerbey, Alessandro Certini, Massimiliano Barachini, Claudia Catarzi
sound design: Spartaco Cortesi
interazioni motion detection: Federico Bucalossi
collaborazione drammaturgia: Matteo Siracusano

Una cultura che consegnava al volo degli uccelli la lettura del proprio futuro pare risolvesse con istintiva e straordinaria leggerezza ogni imprevedibile e inquieto rapporto con la realtà.
Un sacro equilibrio, sapiente, tra civiltà e mondo naturale su cui riflettere ancora oggi, poeticamente volgendo lo sguardo alla serena distanza in cui i luoghi comuni diventano spazi immediati, tutt'uno vetro e presenza.
Birding è il secondo studio del progetto Animal Art sulla creatività istintuale che pone al centro le forme segrete della vita in natura. La coreografia nasce dall’esperienza sensoriale, prettamente fisica, dell’osservazione e dell’ascolto degli uccelli e dei loro canti.
Comprendere questi in una esperienza fisica è difficile, possiamo comunque esaltarne la nostra percezione simbolica. Il tentativo, puramente artistico, è quello di indagare il tema della separazione, del di-stacco, quale componente del volo e della sua differenza rituale, immaginale.
Un iter tra separazione, stacco e passaggio che cerca di sfiorare o almeno di evocare una dimensione altra, parallela e sconosciuta: un aldilà sorprendentemente prossimo, a ben vedere, che collega le ali della vita all’inanimata natura delle cose.


The Animal Art Project
40 min

dance and voice: Charlotte Zerbey, Alessandro Certini, Massimiliano Barachini, Claudia Catarzi
sound design: Spartaco Cortesi
motion detection interaction: Frederico Bucalossi
drammaturgic collaboration: Matteo Siracusano

A culture that delivered to the flight of birds the reading of their future seemed to resolve with instinctive and extraordinary lightness every unpredictable and troubled relationship with reality.
A wise and sacred balance between civilization and the natural world of which we may still reflect on today, glancing poetically at serene places where cliches becomes immediate perception, reflecting presence.
Birding is the first part of the project Animal Art, which focuses on instinctual creativity and the secret of life forms in nature. The choreography comes fourth from a mainly physical and sensorial experience, of the observation of birds and their songs.
Understanding through physical experience the attrubutes of our feathered friends is indeed difficult, however we may enhance our perceptions symbolically. The piece is a purely artistic attempt to investigate the issue of separation, of detachment, as part of flight and its difference through ritual and imagination.
It is a process of separation, a stepping away from and trying to touch or at least evoke a different dimension, parallel and unknown, beyond, yet surprisingly close, and to which in hindsight connects the wings of life to the innate nature of things.


CONTACT