somatic rebus

ORARI
> Sabato 7 Dicembre: 11:00-16:30 (30 min. Di pausa)
> Domenica 8 Dicembre : 11:00-16:30 (30 min. Di pausa)

PREZZO*
> early bird 100€ (entro il 25 Novembre)
> costo intero 125€ (entro il 2 Dicembre)

*PER PARTECIPARE mandare una mail di interesse a news@companyblu.it con oggetto “SCOMPOSTE WORKSHOP". Vi risponderemo entro pochi giorni con i dettagli.

INFO:
news@companyblu.it
+39 055 440265


SCHEDULE
> Saturday December 7th: 11:00-16:30 (30 min. break)
> Sunday December 8th: 11:00-16:30 (30 min. break)

PRICE*
> early bird 100€ (within November25th)
> full price 125€ (within December 2nd )

*TO PARTICIPATEsend an email to news@companyblu.it with the subject "DINAMICHE SCOMPOSTE WORKSHOP". We will reply within a few days with the details.

INFO:
news@companyblu.it
+39 055 440265

Company Blu presenta

DINAMICHE SCOMPOSTE 2019

WORKSHOP con KATIE DUCK
Music Theater Workshop
Per musicisti: attori | cantanti | danzatori | dramaturg | performer
7 e 8 Dicembre 2019


Katie Duck conduce gli artisti attraverso un lavoro fisico che rende evidente quanto gli occhi (lo sguardo) e le orecchie (l’ascolto) siano influenti sulle scelte di movimento e dunque nella performance. Durante il lavoro ai vari artisti sono proposti esercizi fisici specifici per arrivare a mettere alla prova la capacità di creare consapevolmente "una band" attraverso il movimento, mentre i corpi si spostano e si trasformano nello spazio.
Katie Duck evidenzia come il limite creato dalle scelte di ognuno può già fornire la cornice e condizionare la composizione stessa, inoltre dimostra come i fraintesi, le coincidenze, le interazione in tempo reale, la confusione, le emozioni, le intuizioni, l’impulso e l’ispirazione siano elementi fondamentali alla base dei processi creativi. Questi elementi sono integrati nella composizione quando si è consapevoli che tutti i membri del gruppo di lavoro possono compiere una scelta.
Lo sviluppo della presenza individuale in base al gruppo è un processo critico/artistico centrale del workshop, sia che si tratti di musica, testo, movimento, figura, oggetto o voce.

KATIE DUCK ha lavorato con musicisti di varie estrazioni: musica acustica, elettronica, jazz, tradizionale, musica moderna e punk, e condivide la passione per le esibizioni interdisciplinari in tempo reale (real-time).
Ha lavorato con registi, attori, cantanti, danzatori e artisti di teatro fisico di varia provenienza in compagnie, in assolo e in ensemble. Ha iniziato a inserire il Testo nelle sue esibizioni sin dagli anni '70 attraverso l’ascolto di come ciò possa integrarsi musicalmente e produrre un significato fisico-oggettivo degli eventi. Ha usato oggetti-in-relazione-alla-figura sin dai suoi primi lavori realizzati in Italia nei primi anni '80.
Queste sono le esperienze che l’hanno portata a definire una piattaforma di Music-Theater per le performances interdisciplinari in tempo reale. Accoglie ogni artista proveniente da qualsiasi arte performativa o musicale senza pregiudizi e indipendentemente dalle capacità tecniche o dai confini estetici.

Katie insegna da quando ha iniziato a esibirsi professionalmente alla metà degli anni '70 e si è dedicata a indagare come il processo e la ricerca svolgano ruoli importanti nel modo in cui si può continuare ad essere artisti nella vita e nel lavoro.
Ha creato materiale per i suoi workshop attingendo a una vasta gamma di pratiche nelle arti dello spettacolo e non ha mai voluto formulare il suo materiale didattico in un corpo di conoscenze fisse, congelate. Non crede che l'accumulo di conoscenza sia il modo in cui si diventi insegnanti. Ciò è distante dalla sua pratica e crede invece che tutta la conoscenza di cui è portatrice sia chiarita esclusivamente durante le lezioni con gli studenti.
Ormai sui sessant’anni Katie da oltre trentacinque anni insegna in seminari internazionali e in prestigiosi contesti Universitari. Il suo entusiasmo nell’avviare i giovani artisti alle loro carriere è evidente nel modo in cui ha continuato a rimanere in contatto con le nuove tecnologie, le nuove ricerche nelle scienze fisiche, le questioni economiche e politiche, in relazione con le arti dello spettacolo e la musica.



Company Blu presents
DINAMICHE SCOMPOSTE 2019
WORKSHOP with KATIE DUCK
Music Theater Workshop
For musicians / actors / singers / dancers / text artists / performance artist
7 and 8 December 2019

Katie guides performers through physical exercises that highlight how the eyes and ears affect movement choices. She sets up exercises for the musi-cians, text artists and vocalist during the physical work to challenge their ability to create “a band” while being aware that space is shifting with bodies involved.
She highlights how the limit of these three choices can already provide the frame for a composition to take place, and that misunderstanding, coincidence, real time interaction, messiness, emotions, intuition, impulse and inspiration are basic in a creative process. These raw materials are integrated with the combined fact that everyone in the workshop group can make a choice. The practice of an individuals development of presence is a critical process in the workshop be it in music, text, movement, figure-object or vocals.

KATIE DUCK has worked with music artists from various backgrounds, acous-tic, electronic, jazz, traditional, modern music and punk, and shares passion for interdisciplinary real time performance. I has worked with directors, actors, vocalist, dancers, and physical theater artists from var-ious backgrounds in companies, troupes, solo and ensembles. She has in-cluded text in her performances since the 70’s with an ear on how this can integrate musically as well as produce an objectified meaning of events. She includes the use of object in relationship to figure since her early work in Italy in the 80’s. These experiences are whatshe uses to distinguish a Music Theater platform for interdisciplinary real time per-formances.She accepts artists from all performance art and music back-grounds without prejudice concerning technical skills or aesthetic bound-aries.

Katie has been teaching since she began to perform professionally in the mid 70’s and is dedicated to how process and research play major roles in how one can continue to be artistic in how they approach their life and their work.
She has had the possibility to create material for her workshops out of a wide range of practices in the performance arts. and has never formula-ted her teaching material into a frozen body of knowledge. She does not believe that the accumulation of knowledge is how one becomes a tea-cher. She believes that It is out of her practice and the practice she wit-nesses with a student that all knowledge becomes clarified in the lessons.
Now in her 60’s, Katie has been teaching workshops internationally and in prestigious University systems for over 35 years. Her enthusiasm for a young artists to be able to initiate their practice is evident in how she has continued to stay connected with new technologies, new research in the physical sciences, economic and political issues, in relationship with the performing arts and music fields.



CONTACT