TRAM DANZA

Stagione Teatrale 2020|2021

Studio Azzurro | Company Blu | Virgilio Sieni | Alessandro Certini | Paola Lattanzi | Giuseppe Vincent Giampino | Sara Sicuro e Agnese Lanza | Anna Giustina e Isabella Giustina | Nicola Simone Cisternino, Maria Vittoria Feltre, Luca Zanni | Sara Paternesi e Liber Dorizzi | Elisa Consagra e Christian Prestia | Loredana Parrella | Leonardo Diana, Tommaso Serratore - Versialiadanza | Compagnia Simona Bucci

TEATRO LIMONAIA
TRAM Teatro di Residenza Artistica Multipla con il sostegno di Regione Toscana e Comune di Sesto Fiorentino

Teatro della Limonaia
Via A. Gramsci 426
50019 Sesto Fiorentino (FI)
info e prenotazioni: prenotazioni@teatrolimonaia.it
Cell. 393 8120835
biglietti: intero € 13; ridotto € 10

VEN 30 ottobre 2020 • ore 20:30
LO SPAZIO, IL CORPO, LO SGUARDO (Anteprima)

ideazione e progetto Studio Azzurro | danza Company Blu | musica dal vivo Silvia Bolognese

In omaggio al pensiero sistemico di Leonardo da Vinci, l’azione performativa si inserisce nello spazio teatrale mettendone in discussione le gerarchie. In questo spazio rivisitato e simmetrico, giustappone i due modelli di pensiero che si stanno affrontando nel nostro tempo: da una parte il paradigma consolidato dalla "prospettiva" e rappresentato dalla celeberrima immagine dell’Uomo Vitruviano; dall’altra, un modello di pensiero che sta recentemente riemergendo con urgenza globale e che lascia intravedere la possibilità di tornare a considerare l’uomo come parte della Natura e non come suo custode o dominatore.

Attenzione, lo spettacolo è stato RINVIATO a data da definirsi. Si precisa che la decisione è dovuta a difficoltà tecniche di allestimento, e che la Stagione teatrale "Stra_ordinaria" di Sesto Fiorentino prosegue regolarmente! Company Blu si scusa per il disagio.

DOM 22 novembre 2020 • ore 20:30
FORME  DELL'AMICIZIA

di e con Virgilio Sieni e Alessandro Certini

Due danzatori si rincontrano dopo molti anni per narrare l’amicizia quale forma del tempo. L’ultima esperienza insieme risale al 1989: fino ad allora Alessandro Certini e Virgilio Sieni avevano condiviso gli studi d’arte, l’iniziazione alla danza, i primi allenamenti, i viaggi e le esperienze artistiche di quegli anni. Proviamo a percorrere nuovamente il primo passo: inizialmente tutto potrà sembrare innocuo, facile, automatico. Col tempo ci accorgeremo che il gesto della danza può restituire un ascolto che permette di viaggiare letteralmente nei luoghi del corpo. Le forme che costituiranno l’ossatura del racconto rappresentano parole emozionali col pensiero rivolto all’amicizia.

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

VEN 27 novembre 2020 • ore 20:30
BEING&DOING and the space between

Live performance, concept and dance by Paola Lattanzi live music Spartaco Cortesi

È la storia di una resistenza intima e silenziosa, di un corpo che esprime tenacemente tutta la sua radicale vitalità attraverso la crudezza dei gesti che crea, unisce e svuota in un flusso di energia muscolare che fa vacillare la sua identità. Il corpo, luogo e simbolo della bellezza delle cose che non sono più, è un veicolo per la nostalgia e uno strumento per affermare un'identità in equilibrio tra ricerca e memoria e in continuo adattamento. I suoi gesti, spogliati della loro intenzionalità di rappresentazione, si spostano tra gli organi, i muscoli, i nervi e mirano a decostruire la concezione dell'individuo nel tempo per rispondere a un più ampio desiderio di sovversione. Qualunque cosa siamo, è così gratuita che dobbiamo costantemente ridefinirla. “Il mio corpo, quale anima se lo disputerà stasera?” (Arthur Cravan)

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

VEN 27 novembre 2020 • II spettacolo
FF (studio)

ideazione Giuseppe Vincent Giampino
danza Giuseppe Vincent Giambino e Riccardo Guratti
La performance si focalizza sull'essere-coreografico all'interno del format del “solo”: la frammentazione del sé performativo da quello autoriale. Il performer è in questo caso oggetto e soggetto, colui che crea le regole da applicare al corpo e al contempo il corpo che accetta di muoversi secondo questo “legiferare”. Come far emergere questo rapporto in termini creativi? Questo tipo di relazione di cosa parla al di fuori dell’in-dividualità dell’autore? In un certo modo sarebbe come tentare di posare lo sguardo, contemporaneamente, su due elementi posti sullo stesso orizzonte ma in posizioni opposte. Se uno di essi è al centro della visione l'altro, in relazione, risulta sfocato o assente. Forse anche lo sguardo dovrà risultare frammentato? In che modo tradurlo in termini compositivi? Partendo dalla necessità ed interesse nel definire le possibilità di un corpo frammentato, la coreografia indaga quali possano essere le potenzialità performative di una tale visione corporea e come ampliare quest'ultima a livello compositivo (spazio-tempo) traducendosi in una scrittura per entrate ed uscite di corpi nello spazio teatrale.

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

SAB 28 novembre 2020 • ore 20:30
LA RÊVERIE

di e con Sara Sicuro e Agnese Lanza | e con Anna Sarcinelli e Melissa Libonati

Qualcosa di dolce, di puro, di bianco. Un luogo contenuto, protetto. Il corpo e il suo stare nell’orizzontalità, nella ripetizione, nell’insistenza. Un canto che sostiene e apre lo spazio ad immaginari sospesi tra infanzia e adultità. Ad essere interrogato è lo stato del corpo tra il sonno e la veglia: la rêverie, interpella la capacità dell’uomo di mettersi in uno stato di ascolto tale da generare visioni poetiche.

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

SAB 28 novembre 2020 • II spettacolo
NON QUI, NON ORA (Primo studio)

coreografia e interpretazione di Anna Giustina e Isabella Giustina | musiche CSI (e varie) | produzione Company Blu

Laddove i più rifuggono il presente e quando il mondo è sempre altrove, “ora” e “qui” perdono di significato e la presenza diventa un bene raro, si estingue. Gli indicali “qui” e “ora” sono espressioni linguistiche il cui significato dipende dal contesto. “Qui” significa “in questo luogo”, ovvero il luogo in cui io (colui o colei che utilizza tale espressione nel discorso o nel pensiero) mi trovo ora: il luogo che in questo momento sto percependo ed esperendo, il luogo che mi è ora presente e in cui io sono presente ora. “Ora” significa “in questo momento”, ovvero l’istante che sto vivendo, quello in cui sto percependo e pensando: l’istante che scandisce il mio esperire e l’unico ad esistere, per me. In un mondo di dispositivi e virtuali reti sociali, percezione, pensiero ed esperienza divergono di nuovo dal reale, divenendo vuoti contenitori, e gli indicali smarriscono il loro significato. Mai qui, in nessun luogo ora. Non rimane che farsi vivere addosso una vita evanescente, prigionieri di un’infinita ma piatta potenzialità, dove le priorità s’invertono, o collassano su una superficie omogenea, sterminata, ripida e scivolosa, che risucchia e inghiotte, come un buco nero.

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

SAB 12 dicembre 2020 • ore 20:30
THEIMPORTANCEOFDANCINGLIKEANIDIOT (studio)

di e con Nicola Simone Cisternino, Maria Vittoria Feltre, Luca Zanni

“Una delle cose più curiose e più intriganti che possiamo notare in quasi tutte le culture e in tutti i punti della storia è la necessità degli umani di riunirsi in grandi gruppi per immergersi in suoni ritmici per i più svariati motivi, una richiesta divina, l’accoppiamento, celebrare una vittoria o anche per contribuire al nostro stato mentale. La danza quindi intesa come esercizio storico non ha nulla a che vedere con il ballare bene, con l’essere giovani o eleganti ma è più una necessità di trascendere la nostra individualità, per averci indotti a fonderci in un insieme più ampio.” Progetto prodotto da Company Blu e realizzato con il contributo di ResiDance XL - luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche azione della Rete Anticorpi XL - Network Giovane Danza D'autore coordinata da L'arboreto - Teatro Dimora di Mondaino; con il sostegno del Centro di Residenza IntercettAzioni/Circuito CLAPS e di ZONE libere_ azioni di sostegno alla creatività contemporanea/ACS Abruzzo Circuito Spettacolo

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

SAB 12 dicembre 2020 • II spettacolo
IN SOSPESO

coreografia e interpretazione Sara Paternesi e Liber Dorizzi | musiche originali Alessandro Paternesi | produzione Compagnia XE

Depositarsi, mescolarsi distintamente, considerare ascoltando, digerire. Come in una sospensione chimica, dove gli elementi coesistono creandosi spazio a vicenda, così i corpi pretendono di essere in continuo mutamento, a metà tra l’affiorare e il depositarsi, ricercando il modo di abitare un ambiente condiviso. L’arpa e il contrabbasso sono stati i due archetipi di riferimento del progetto sia come sonorità che come estetica, perché liberamente associati rispettivamente al corpo femminile e a quello maschile.

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

DOM 31 gennaio 2021 • ore 17:00 • Linea_Ragazzi
NEMICI NEGAT(T)I

di e con Elisa Consagra e Christian Prestia | coreografia e collaborazione alla regia Charlotte Zerbey e Alessandro Certini | musica Spartaco Cortesi | produzione Company Blu | età consigliata: da 4 a 8 anni

Un attore e un’attrice s’incontrano per mettere in scena una vicenda… la storia su cui si ritrovano d’accordo e che li tiene avvinti da quando erano piccoli è quella di un gatto che prova a tutti i costi di acciuffare un uccellino. I due iniziano così a costruire e vivere intensamente il gioco teatrale e i loro ruoli: il gatto prende forma nel linguaggio del corpo che ricrea i ritmi e la fisicità del cacciatore felino; l’uccellino invece da un calzino si trasforma in un pupazzetto caratterizzato da una propria presenza vocale: ventriloqua.

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

SAB 20 marzo 2021 • ore 20:30 • anche per ragazzi
A LITTLE SOMETHING

regia e coreografia Loredana Parrella | interpreti Yoris Petrillo, Caroline Loiseau, Luca Zanni, Maeva Curco Llovera, Enea Tomei testi rielaborati da Beatrice Balla | musiche originali Current | costumi Andrea Grassi | voce recitante Enea Tomei | produzione Cie Twain | spettacolo Vincitore i Teatri del Sacro 2017

l testo di François Garagnon, in una lingua metaforica e personale, racconta il viaggio della costruzione di sé, contrapponendo la filosofia dell’essere alla filosofia dell’avere: l’obiettivo dell’esistenza è divenire, essere un Grande Amore Senza Fine, anche se in partenza siamo una piccola cosa, un Little something appunto. Nel raccontare questo viaggio da piccolo a grande, Garagnon inventa una serie di personaggi tanto allegorici quanto vividi: L’Avventuriero del Banco-di-tutto-il-Possibile, Il Riparatore-del Tempo-Perso, il Giardiniere-d-Amore, la Sorgente-Pura, il Soffio-d-Invisibile che non solo restituiscono immagini che si aprono a interpretazioni spirituali della vita al di là dei confini della singola religione, divenendo figure universali.

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

DOM 21 marzo 2021 • ore 17:00 • Linea_Ragazzi
GNOMI – Gli Spiriti della felice terra

ideazione e coreografia Charlotte Zerbey e Alessandro Certini | danzatori interpreti Nicola Simone Cisternino e Sara Sguotti | partitura musicale Spartaco Cortesi, Charlotte Zerbey | disegno luci: Vincenzo Alterini | Produzione Company Blu | età consigliata: da 4 a 8 anni

La figura magica e misteriosa dello Gnomo è la protagonista indiscussa di questa produzione. Il suo cappello lungo e appuntito contribuisce all’architettura della performance, segnando sin da subito l’impatto visivo del gesto e del movimento. Dotati di umanità, ironia e sarcasmo, gli Gnomi sono qui l’elemento centrale di un gioco artistico che coinvolge suoni, azioni, materiali e... coreografie. La figura magica e misteriosa dello Gnomo è la protagonista indiscussa di questa produzione. Il suo cappello lungo e appuntito contribuisce all’architettura della performance, segnando sin da subito l’impatto visivo del gesto e del movimento. Dotati di umanità, ironia e sarcasmo, gli Gnomi sono qui l’elemento centrale di un gioco artistico che coinvolge suoni, azioni, materiali e… coreografie.

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

SAB 17 aprile 2021 • ore 20:30
HEY MEN! - A Men Concert

musica composta ed eseguita dal vivo Andrea Serrapiglio, Luca Serrapiglio | interventi danzati Leonardo Diana, Tommaso Serratore | disegno luci Gabriele Termine | produzione Versiliadanza

HEY MEN!  È una scena abitata dalla musica, dalla danza e dalla luce al maschile. Autori di diverse discipline si muovono insieme tra sonorità, corporeità e visioni in un concerto di danza, caleidoscopico dispiegarsi di un’energia virile. Situandosi al labile confine tra elettronica, musica colta contemporanea e nuovi media, le composizioni di Andrea e Luca Serrapiglio accompagnano sin dal 2007 le creazioni di Leonardo Diana, danzatore e coreografo di Versiliadanza. Luca è saxofonista e clarinettista basso, Andrea, oltre al suo violoncello, costruisce alcuni dei suoi strumenti utilizzando anche il “riciclo creativo”; entrambi sempre alla ricerca di nuovi media, ricorrono a microfoni a contatto, kinect e computer per suonare live electronics.

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

SAB 24 aprile 2021 • ore 17 • Linea_Ragazzi
LABORATORIO PER RAGAZZI

sullo spettacolo IL GATTO CON GLI STIVALI a cura di Compagnia Simona Bucci

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it

DOM 25 aprile 2021 • dalle ore 16 • Linea_Ragazzi
ESSERE In VOLO: Il Valore della Leggerezza
IL GATTO CON GLI STIVALI

Liberamente ispirato al "Gatto con gli stivali" | coreografia Roberto Lori | parti recitate a cura di Fabio Bacaloni | interpreti Fabio Bacaloni, Roberto Lori | luci Gabriele Termine | costumi Simona Bucci | produzione Compagnia Simona Bucci

La fiaba narra la storia di un’eredità lasciata da un mugnaio ai suoi tre figli: il vecchio mulino al primogenito, al secondo un asino e al più giovane un gatto, dando a ciascuno la possibilità di vivere con questi mezzi. Spettacolo concepito per un pubblico giovane (dai 3 agli 8 anni) che ruota attorno alla figura del Gatto con gli stivali come metafora del valore dell’amicizia, l’arguzia, il valore aldilà delle apparenze, il superamento delle proprie paure.

Oltre lo spettacolo attività e animazioni.

prenotazioneprenotazioni@teatrolimonaia.it